FOTO2

LE STRADE DEL SULTANO – Turchia e Balcani in moto

Un viaggio di 3 settimane che può essere diviso in due itinerari più brevi:
– 15 giorni – EURASIA
– 10 giorni OLTREMARE

Dal 1520 e per i successivi 40 anni, il grande legislatore prima e sultano poi, Solimano I° detto “il Magnifico” portò l’impero Ottomano all’apice dello splendore.

In questo viaggio in moto fra Turchia e Balcani, percorreremo strade ed itinerari che furono l’ossatura dell’espansione dell’impero verso ponente, lungo le rotte che furono calcate dalle truppe del leggendario condottiero.

Lasciando l’Europa attraverso lo stretto dei Dardanelli, scendiamo la costa egea: troviamo le poche rovine di Troia ma soprattutto lo spettacolare sito di Efeso a cui dedicheremo tutto il tempo che merita.

Ci inoltriamo nell’altopiano Anatolico verso il “castello di cotone”, Pamukkale; sito UNESCO dalle caratteristiche quasi uniche al mondo.

Le sue piscine naturali di calcare si ritrovano, infatti, in pochissimi altri luoghi, quello più simile è Huanglong, nella Contea di Songpan, nella provincia di Sichuan, in Cina.

Le calde acque sorgive di Pamukkale erano già note agli antichi romani che, in adiacenza, vi costruirono Ierapolis le cui rovine sono tutt’ora ben conservate.

Dopo una sosta nella più islamica delle città turche, eccoci in Cappadocia. Qui spenderemo un’intera giornata per visitare uno dei luoghi storicamente e naturalmente più insoliti dell’intero viaggio a cavallo fra Asia Minore e Mesopotamia.

Proseguiamo verso nord fino alla piccola e dimenticata Hattusas, capitale del regno Ittita prima di immergerci nella caotica e affascinante Costantinopoli, Instanbul.

Lasciata la Turchia iniziamo a risalire la regione balcanica: in Macedonia ci aspetta il lago di Ohrid ed i vicoli della sua omonima cittadina; attraversiamo l’Albania per raggiungere le bocche di Cattaro in Montenegro prima di risalire in quota fino al Parco Nazionale del Durmitor.

Siamo nel cuore dei Balcani e ci spingiamo in Bosnia Erzegovina alla volta di Sarajevo; un giorno di sosta nella bella capitale bosniaca ci permette di riposare e visitarne vicoli e monumenti.

Un passaggio nella piccola Mostar è d’obbligo prima di raggiungere la costa adriatica che ci accompagna alla fine di questo viaggio in moto davvero sorprendente.

  • Recensioni 6 Recensioni
    5/5
  • Stile del viaggio  
    No convoglio, Non solo moto, Storia e cultura
  • Livello Medio-Facile
    3/8
  • Equipaggi Numero minimo per la conferma

    8
Tutte le info su LE STRADE DEL SULTANO – Turchia e Balcani in moto.

DETTAGLI

Livello: medio/facile
Modo di viaggio: no convoglio
Tipo di moto: qualsiasi > 600 c.c.
Fondo:
 100% asfalto
Durata: 21 giorni
Lunghezza: 5600 km circa
Documenti necessari: passaporto + patente di guida + libretto di circolazione

EQUIPAGGI

Il viaggio è molto indicato anche per chi viaggia con passeggero.
Il numero minimo di equipaggi necessario per la conferma del viaggio è pari a 8.

ORGANIZZAZIONE E LOGISTICA DI VIAGGIO

Il viaggio inizia al porto di Ancona e termina nella zona di Trieste.
Tutti i partecipanti si incontrano con RIDERMAP nel luogo e negli orari che l’organizzazione comunica via mail prima della partenza.
E’ anche possibile partire dai porti di Brindisi e/o Bari, compatibilmente con gli orari dei traghetti.

PERNOTTAMENTI E PASTI
Tutti i pernottamenti sono prenotati con la formula di mezza pensione. E’ quindi compresa la colazione e la cena (se non diversamente indicato) e sono sempre escluse le bevande. Il pranzo è a completa discrezione e spese del viaggiatore. Sono possibili variazioni sugli hotel prenotati anche durante il viaggio, per cause completamente indipendenti dalla RIDERMAP.

MODALITÀ DI VIAGGIO (no convoglio)
Ciò significa che ogni equipaggio si muove in autonomia seguendo le indicazioni fornite dal Road Book e dall’assistente di viaggio che ogni giorno illustra la tappa. Il mezzo di supporto segue l’itinerario stabilito sempre per ultimo e funge da “scopa”.

TRAGHETTI
Si raggiunge Igoumenitsa in circa 16/18 ore di navigazione. E’ prevista la sistemazione in cabina doppia interna (senza oblò) con servizi privati, oppure è possibile scegliere la cabina esterna e/o singola, sempre con servizi privati versando il relativo supplemento in fase di iscrizione.

DA SAPERE

CLIMA
Il clima della Turchia è molto variabile: nei periodo in cui è previsto il viaggio, si passa dal caldo umido della costa mediterranea al clima temperato secco dell’altipiano anatolico. L’escursione termica tra notte e giorno non è molto accentuata e non è rara la possibilità di pioggia per cui è sempre bene avere una tuta anti-pioggia.
Temperatura media in Agosto:
Salonicco (Grecia): 25,0°C
Kusadasi (Turchia): 24,8°C
Istanbul (Turchia): 24,5°C
Ohrid (Macedonia): 24,1°C
Kotor (Montenegro): 23,0°C
Zabljak (Montenegro): 14,3°C
Sarajevo (Bosnia E.): 19,7°C
Zara (Croazia): 22,9°C

ABBIGLIAMENTO TECNICO
Utilizzare sempre abbigliamento motociclistico specifico, se possibile a strati e comunque (importante!!!) completo di protezioni. Anche per le calzature sono preferibili stivali che proteggano fino allo stinco.

ABBIGLIAMENTO “CIVILE”
Consigliamo di ridurre al minimo l’abbigliamento non motociclistico.

VACCINAZIONI, SANITÀ, MEDICINALI E CURA DEL CORPO
Non sono previste vaccinazioni obbligatorie per l’accesso al Paese.
Oltre a quelle che possono essere le esigenze strettamente personali, consigliamo medicinali generici quali:

  • antinfiammatori
  • antibiotici a largo spettro
  • inibitori della motilità intestinale
  • ricostituenti della flora intestinale.

Per tutti coloro che sono soggetti a gastroenteriti batteriche, è consigliabile seguire una profilassi a base di fermenti lattici da iniziare qualche giorno prima della partenza. Consigliamo infine l’uso di creme protettive per tutte le parti esposte al sole.
Ogni partecipante al viaggio è coperto da una polizza sanitaria (Allianz) che viene stipulata da RIDERMAP, il cui costo è compreso nel pacchetto di viaggio; la polizza copre tutte le spese sanitarie che si dovessero rendere necessarie in loco.

DOCUMENTI E ASSICURAZIONE RC
Sono necessari:

  • il passaporto con almeno cinque mesi di validità residua e con almeno una pagina libere. E’ consentita anche la carta d’identità valida per l’espatrio ma si raccomanda il passaporto per evitare problemi in dogana;
  • la patente di guida italiana;
  • il libretto di circolazione originale.

E’ necessaria delega alla guida del motociclo se il conducente non è il proprietario. Tale delega deve essere autenticata prima della partenza.
Nel caso in cui la polizza RC moto non comprenda il Paese (verificare carte verde), si stipula una polizza temporanea all’arrivo in ogni dogana. Il costo, di poche decine di Euro, varia di anno in anno.

VALUTA, CAMBIO, CARTE DI CREDITO, BANCOMAT, CONTANTI E MANCE
Le valute sono:

  • Euro in Grecia, Montenegro;
  • Dinaro macedone in Macedonia;
  • Lira in Turchia;
  • Lek in Albania;
  • Marco bosniaco in Bosnia Erzegovina;
  • Kuna in Croazia.

Non è necessario cambiare le valute preventivamente: alle dogane di arrivo è presente l’ufficio cambio. Successivamente è possibile cambiare nelle banche, negli uffici postali e nei principali Hotel.
Le carte di credito sono accettate nei più grandi distributori di benzina e nei negozi che espongono l’insegna (è sempre meglio chiedere prima). Il bancomat è utilizzabile solo per i prelievi agli sportelli, purché tale carta sia associata ad un circuito internazionale e sia abilitata per essere utilizzate anche in paesi extra CEE.
Per le spese di benzina e per i pranzi per l’intero tour, la cifra indicativa che si spende è intorno ai 500,00 Euro (relativo ad un pilota senza passeggero).
La mancia è a completa discrezione, la si lascia di solito ai parcheggiatori o custodi di aree di sosta anche all’interno degli alberghi.

ELETTRICITÀ E COMUNICAZIONI
L’intero viaggio è coperto dal voltaggio di 220 – 240V. Le prese elettriche sono quelle europee. Nella maggior parte degli hotel, si trovano connessioni internet gratuite, per la telefonia è bene verificare coperture e condizioni con il proprio operatore, in ragione dei paesi attraversati.

BAGAGLIO DI VIAGGIO
E’ consigliato un bagaglio morbido, come le borse sportive. Il bagaglio viene trasportato quotidianamente dal mezzo di supporto così come le valige rigide delle moto di coloro che preferiscono viaggiare scarichi. Quest’ultime sono custodite dentro appositi contenitori che le preservano da possibili graffi.

BAGAGLIO IN MOTO
Portare con sé tutto il necessario ai fini dello svolgimento della singola tappa (macchina fotografica, telefono, documenti, portafogli, cibo, acqua etc.) compreso il minimo per una doccia e un cambio. Da non dimenticare la tuta anti-pioggia.

MOTOCICLO E ASSISTENZA
E’ possibile partecipare a questo viaggio con qualsiasi tipo di motociclo purché di cilindrata non inferiore a 600c.c.
E’ indispensabile un check-up generale del mezzo con particolare attenzione a:

  • stato di usura dei pneumatici per i quali è consigliata un’usura non superiore al 20%;
  • olio motore e filtro;
  • stato di usura di catena/corona/pignone;
  • cuscinetti ruote e cuscinetti sterzo.

Anche se il mezzo di supporto è fornito di attrezzatura per l’assistenza meccanica di base, è preferibile che ognuno abbia con se un piccolo kit per le manutenzioni/riparazioni e piccole sostituzioni come:

  • lampadine,
  • candele,
  • cavi gas e frizione,
  • leveraggi (freno/frizione),
  • falsa maglia catena
  • tutto ciò che ciascuno ritiene necessario e specifico per il proprio mezzo.

Si raccomanda di portare una copia di scorta di tutte le chiavi, cruscotto, bauletti etc.

CARBURANTE
Le stazioni di rifornimento sono molto ben distribuite su tutte le reti stradali, non si segnalano problemi di reperibilità. La qualità del carburante è buona e non servono filtri o additivi di sorta.
Il mezzo di supporto dispone comunque di una tanica di emergenza.

DA NON DIMENTICARE

  • Macchina fotografica
  • Memorie supplementari
  • Carica batterie
  • Presa multipla (meglio se senza la messa a terra)
  • Batterie di scorta
  • Ciabatte
  • Occhiali da sole
  • Cappellino o copricapo
  • Burro cacao
  • Collirio
  • Crema solare protettiva.
  1. Itinerario Scopri l'itinerario giorno per giorno

    3 agosto
    Ritrovo e partenza dal porto di Ancona
    4 agosto
    Sbarco ad Igoumenitsa > Salonicco- Km 360
    5 agosto
    Salonicco > Canakkale – Km 490
    6 agosto
    Canakkale > Kusadasi – Km 430
    7 agosto
    Kusadasi – Km 0 (visita di Efeso)
    8 agosto 
    Kusadasi > Pamukkale – Km 270
    9 agosto
    Pamukkale > Konia – Km 495
    10 agosto
    Konia > Cappadocia – Km 240
    11 agosto
    Cappadocia – Km 0
    12 agosto
    Cappadocia > Hattusas – Km 260
    13 agosto
    Hattusas > Istanbul – Km 650
    14 agosto
    Istanbul  – Km 0
    15 agosto
    Istanbul  > Salonicco – Km 600
    16 agosto
    Salonicco > Ohrid – Km 280
    17 agosto
    Ohrid > Scutari – Km 240
    18 agosto
    Scutari > Kotor – Km 160
    19 agosto
    Kotor > Zablijak – Km 160
    20 agosto
    Zablijak > Sarajevo – Km 230
    21 agosto
    Sarajevo  – Km 0
    22 agosto
    Sarajevo > Zara – Km 362
    23 agosto
    Zara > Postumia/Trieste – Km 350
    24 agosto
    Dopo colazione, saluti e rientro verso casa.

TURCHIA-IN-MOTO

Quote di partecipazione

Quota conducente Euro: 2450,00
Quota passeggero Euro: 2250,00

Supplementi facoltativi:

– camera singola Euro: 570,00
– cabina singola Euro: 170,00
– cabina esterna Euro: 95,00
– assicurazione annullamento viaggio: +7% del pacchetto

Sconti previsti

– porta uno o più amici: – € 50,00 per ogni amico

Il pacchetto turistico include inclusioni ed esclusioni.

La quota include

– 19 notti in Hotel in camera doppia;
– 1 notte in cabina doppia interna;
– 15 cene in hotel;
– Assicurazione sanitaria a copertura dell’intero viaggio (Allianz);
– Nave per mezzi di trasporto;
– Nave per persone;
– Mezzo di supporto per il trasporto di bagagli, merci e mezzi in avaria per l’intero viaggio (Ancona-Trieste);
– Un assistente dell’organizzazione;
– visita guidata con bus e guida in italiano in Cappadocia;
– visita guidata a piedi e guida in italiano ad Istanbul;
– Road book di viaggio;
– gadget di viaggio di RIDERMAP.

La quota non include

– i pranzi;
– 4 cene (Kusadasi, Cappadocia, Istanbul e Sarajevo);
– le bevande ai pasti in hotel;
– consumazioni in camera e nei bar degli hotel;
– pedaggi stradali e parcheggi in hotel (ove richiesto);
– tasse di soggiorno ove richieste;
– il carburante per il proprio mezzo di trasporto;
– ingressi ai luoghi di interesse;
– eventuale assicurazione RC nel caso la propria non comprenda i paesi attraversati;
– tutto quanto non riportato ne “la quota include”.

Anche se è possibile entrare in Turchia con la carta di identità valida per l’espatrio, il passaporto è caldamente consigliato per evitare lunghissimi tempi di transito in dogana.

In termini di viabilità, la Turchia ha e sta rinnovando, da ormai diversi anni, l’intera rete stradale; anche nei luoghi meno battuti dal turismo, si trovano strade in perfette condizioni di manutenzione e talvolta nuove.
In termini di sicurezza sociale, il paese, nonostante gli attriti internazionali, gode di una generale tranquillità e sicurezza. Molto raramente è possibile imbattersi in manifestazioni per problematiche locali che non riguardano e/o interessano il turista.

No, per ragioni doganali, non possiamo trasportare la moto oltre il confine turco. Per maggiori dettagli e informazioni contattaci; ti potremo fornire una valida alternativa.

Valutazione complessiva
5/5
Andrea
Recensione del 10/03/2019
5/5

Confermo le parole di Marco e Serena. Ci siamo davvero divertiti e sicuramente ripartiremo insieme per un'altra avventura. A presto. Andrea - Modena

Marco e Serena
Recensione del 10/03/2019
5/5

Ennesima conferma! Tutto ben organizzato e studiato come sempre. Un grazie a tutti gli amici di viaggio per la bella compagnia, ci rincontreremo presto e un grazie particolare a Davide per professionalità e disponibilità.

Paolo e Giulia
Recensione del 10/03/2019
3/5

Purtroppo come prima esperienza di un lungo viaggio per noi è stata un po' impegnativa, non siamo abituati a viaggiare così tanto e ci siamo stancati. Peccato perché il viaggio è bello. Ci siamo trovati molto bene con l'organizzazione che ci ha assistiti ogni volte che ce ne era bisogno. Magari riproveremo con un viaggio più breve.

Giorgio
Recensione del 10/03/2019
5/5

Il caldo c'ha messo un po' a dura prova ma ne è valsa la pena. Avevo già visto qualcosa della Turchia ma in moto è tutta un'altra musica e poi dalla Macedonia in su, grande sorpresa. Mi è piaciuto il sistema di viaggio proposto e non imposto, la soluzione della massima libertà durante le tappe è azzeccata. Un lungo itinerario che comunque consiglio ai curiosi delle due ruote. Grazie a tutti i compagni di viaggio e alla prossima.

Andrea
Recensione del 10/03/2019
5/5

Esperienza consigliata. Si guida tanto ma si vedono posti e cosa molto belle. Noi l'abbiamo fatto in coppia ed è stato davvero un bel viaggio. Assistenza perfetta e discreta.

LASCIA UNA RECENSIONE

Viaggio Date Stato del viaggio Stato del viaggio Quota Conducente Quota Passeggero 
3 Agosto 2019 - 24 Agosto 2019
CONCLUSO
2.450
2.250