EXTREMO SUR – Patagonia in Moto

(5 Recensioni)
Prezzo
Da€5.790,00
Prezzo
Da€5.790,00
Prenota
Richiedi informazioni
Nome e cognome*
Email*
Messaggio*
* Accetto i Termini e condizioni e la Privacy Policy.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Seleziona la data e attendi il caricamento

* Please select all required fields to proceed to the next step.

Procedi con la prenotazione

14 giorni
Nr. Minimo Equipaggi: 8
Puerto Montt (Chile)
Punta Arenas (Chile)
Partenze previste:
27/12/2020 - 10/01/2021
Iscrizioni aperte

23/01/2021 - 13/02/2021
CONFERMATO
ADESIONI SU RICHIESTA

Patagonia e Terra del Fuoco in moto: una meta divenuta una leggenda e non solo per i motociclisti del vecchio continente; una destinazione tanto affascinante quanto lontana.

L’Extremo Sur del continente latino-americano è una delle terre più suggestive che si possa attraversare in sella ad una motocicletta.

Sulle tracce del grande scrittore Bruce Chatwin, uno “zig-zag” tra Cile e Argentina i cui confini sono solo linee sulla carta: “Amigo, esta es la Patagonia, no hay fronteras”, è ciò che dice la gente del posto.

Raggiungeremo la “fine del mondo” attraverso i luoghi di cui abbiamo sempre sentito parlare e che, finalmente, sono la scenografia della nostra avventura.

Lungo la leggendaria Carretera Austral in Cile e l’infinita Ruta 40 argentina, in una alternanza di fondi asfaltati e bellissime strade “bianche”, ci immergeremo in una natura prorompente fatta di laghi turchesi e foreste lussureggianti; l’Oceano Pacifico si insinua in lunghi fiordi fino alle pendici dei tanti vulcani che costellano la regione: paesaggi sbalorditivi.

L’itinerario ci regalerà emozioni uniche: l’imponenza glaciale del Perito Moreno, che si sbriciola sotto i nostri occhi, le vette granitiche di Torres del Paine e il profilo del massiccio del Fitz Roy, sono solo alcuni esempi.

All’Extremo Sur, oltre lo stretto canale che Ferdinando Magellano navigò nel 1520, ecco la Terra del Fuoco, spazzata dall’inesorabile vento che la caratterizza e che la rende così ostica, affascinante e brulla.

Ci muoveremo attraverso la terra dei Mapuche, l’unica popolazione originaria a non essere stata conquistata e sottomessa dagli spagnoli, vedremo colonie di pinguini e di guanachi mentre in cielo volteggeranno enormi condor.

Non ci faremo mancare il tipico “cordero al palo” accompagnato da un buon vino “tinto“, gusteremo l’”asado” e ci concederemo di tanto in tanto un “pisco sour”, in una delle più belle esperienze che faremo in sella ad una motocicletta.

Panoramica

 

DETTAGLI

Livello: viaggio impegnativo/faticoso
Modo di viaggio: no convoglio
Tipo di moto: a noleggio
Fondo:
40% off-road – 60% asfalto.
Durata: 14 giorni.
Lunghezza: 4200 km circa.

EQUIPAGGI

Il viaggio è indicato anche per chi viaggia con passeggero ma il pilota deve avere un po’ di praticità con le strade bianche.
Il numero minimo di equipaggi necessario per la conferma del viaggio è pari a 8.

ORGANIZZAZIONE E LOGISTICA DI VIAGGIO

Il viaggio inizia ad Puerto Montt e termina a Punta Arenas.
Il partecipante raggiunge Puerto Montt in aereo: a tal proposito si consiglia biglietto andata/ritorno su Santiago del Chile e due voli interni:
1° Santiago del Chile>>>Puerto Montt per l’andata;
2° Punta Arenas>>>Santiago del Chile, per il ritorno.
Le tempistiche da seguire sono:
– all’ANDATA è necessario presentarsi ad PUERTO MONTT entro le ore 23.00 del 27.12.2020;
– per il RITORNO è possibile prenotare un volo di rientro da PUNTA ARENAS a partire dalle ore 03.00 dell’11.01.2021.
Una volta arrivati ad Puerto Montt, RIDERMAP provvede alla consegna dei motocicli noleggiati. Il giorno seguente ha inizio il tour. Il viaggio termina a Punta Arenas dove si riconsegnano i motocicli e da dove si riprende il volo per rientrare in Italia.

PERNOTTAMENTI E PASTI
Tutte le strutture sono prenotate con la formula B&B, ovvero pernottamento e colazione.
Le cene incluse nei pacchetti viaggio hanno dei costi ingiustificati e per questo motivo preferiamo tenerle fuori.
Data l’ubicazione della maggior parte delle strutture ricettive, spesso molto lontano dai centri abitati, le cene vengono preparate in loco.
Chi vuol cenare si siede a tavola e il costo è mediamente intorno ai 30€/persona.

MODALITÀ DI VIAGGIO (no convoglio)
Ciò significa che ogni equipaggio si muove in autonomia seguendo le indicazioni fornite dal Road Book e dall’assistente di viaggio che ogni giorno illustra la tappa. Il mezzo di supporto segue l’itinerario stabilito sempre per ultimo e funge da “scopa”.

DA SAPERE

CLIMA
Percorrendo oltre 4000 km in direzione Nord-Sud, attraversiamo diversi climi: in generale, pur essendo nell’estate australe, la temperatura non è mai alta, troviamo picchi di 22/24°C, ma raramente si va oltre.
Le basse temperature invece possono essere una costante dalla metà viaggio dove è alta la probabilità di vento molto forte:
viaggiamo tenendo d’occhio le previsioni sull’intensità del vento e ci muoviamo di conseguenza.

ABBIGLIAMENTO TECNICO
Solo ed esclusivamente motociclistico specifico, se possibile a strati e comunque (importante!!!) completo di protezioni.
Anche per le calzature sono preferibili stivali che proteggano fino allo stinco.

ABBIGLIAMENTO “CIVILE”
Consigliamo di ridurre al minimo l’abbigliamento non motociclistico.
Sono sufficienti:

  • biancheria intima
  • 2 paia di pantaloni
  • 4/6 magliette calde
  • una felpa
  • un paio di scarpe comode.

VACCINAZIONI, SANITÀ, MEDICINALI E CURA DEL CORPO
Non sono previste vaccinazioni obbligatorie.
Oltre a quelle che possono essere le esigenze strettamente personali, consigliamo medicinali generici quali:

  • antinfiammatori,
  • antibiotici a largo spettro,
  • inibitori della motilità intestinale
  • ricostituenti della flora intestinale.

Per tutti coloro che sono soggetti a gastroenteriti batteriche, è consigliabile seguire una profilassi a base di fermenti lattici da iniziare qualche giorno prima della partenza.
Consigliamo infine l’uso di creme protettive per tutte le parti esposte al sole.
Ogni partecipante ha la possibilità di chiedere una polizza sanitaria (Allianz) specifica che viene stipulata da RIDERMAP, il cui costo è da chiedere al momento dell’iscrizione.

DOCUMENTI E ASSICURAZIONE RC
Sono necessari:

  • il passaporto con almeno sei mesi di validità residua dall’arrivo e con almeno 4/6 pagine libere;
  • la patente di guida italiana;

VALUTA, CAMBIO, CARTE DI CREDITO, BANCOMAT, CONTANTI E MANCE
La valuta locale è il Peso cileno e quello argentino.
Non è necessario cambiare la valuta preventivamente: già all’aeroporto è presente un ufficio cambio.
Successivamente è difficile trovare banche e/o uffici postali è quindi raccomandabile cambiare all’arrivo nel Paese.
E’ inoltre consigliato portare dei dollari US.
Le carte di credito sono accettate più in Cile che in Argentina, ma sempre meglio chiedere prima.
Il bancomat non è, per nostra esperienza, utilizzabile.
La carta di credito è indispensabile per il noleggio della moto.
In generale, per le sole spese di benzina e pranzi e cene per l’intero tour, si consiglia di cambiare o avere in dollari l’equivalente di circa 650/700,00 Euro.
La mancia, detta “propina”, è sempre richiesta nei locali ed è parte integrante del conto finale. Lasciarla è a discrezione del singolo.

ELETTRICITÀ E COMUNICAZIONI
Tutto il tour è coperto dal voltaggio di 220 – 240V.
Le prese elettriche sono quelle europee in Cile, ma serve l’adattatore per l’Argentina.
Sconsigliato l’uso dei telefoni cellulari con contratti italiani in forza del fatto che, nella maggior parte degli hotel, si trovano connessioni internet gratuite.

BAGAGLIO DI VIAGGIO
E’ richiesto esplicitamente un bagaglio morbido e stagno in quanto può essere che lo stesso venga trasportato in esterno sui mezzi di supporto. Il bagaglio consentito è di 80 litri max a persona.

BAGAGLIO IN MOTO
E’ pratico avere una piccola borsa/zainetto stagni da portare con se durante lo svolgimento delle tappe. Le moto a nolo vengono, per comodità di viaggio, fornite senza borse laterali e con la borsa da serbatoio. Da non dimenticare la tuta anti-pioggia.

MOTOCICLO E ASSISTENZA
Il motociclo in dotazione è fornito con gomme adeguate al tracciato ed è messo a disposizione del pilota appena tagliandato e dopo aver superato un accurato check-up.
Il mezzo di supporto trasporta, oltre ai bagagli, una MOTO SOSTITUTIVA che funge da muletto in caso di avarie.
La moto è a disposizione solo ed esclusivamente in caso di avaria meccanica; in caso di danni dovuti ad imperizia del pilota la moto resta a disposizione degli altri partecipanti.
Il mezzo di supporto può, talvolta avere a bordo anche un meccanico.

CARBURANTE
Le stazioni di rifornimento sono ben distribuite su tutta la rete stradale, ma in alcuni casi è bene avere carburante di scorta che viene trasportato dal mezzo di supporto.

DA NON DIMENTICARE

  • Macchina fotografica
  • Memorie supplementari
  • Carica batterie
  • Presa multipla (meglio se senza la messa a terra)
  • Batterie di scorta
  • Ciabatte
  • Occhiali da sole
  • Cappellino o copricapo
  • Burro cacao
  • Collirio
  • Crema solare protettiva.
Itinerario

Giorno

Tappa

km

Ore di guida previste

Giorno 1

Il viaggio parte da Puerto Montt (Chile)

Giorno 2

Puerto Montt (Chile) > San Carlos de Bariloche (Argentina)

250 Km

Giorno 3

San Carlos de Bariloche – (Argentina) > Esquel – (Argentina)

 280 Km

Giorno 4

Esquel – (Argentina) > Puyuhuapi – (Chile)

270 Km

Giorno 5

Puyuhuapi – (Chile) > Coyhaique – (Chile)

240 Km

Giorno 6

Coyhaique – (Chile) > Puerto Bertrand – (Chile)

285 Km

Giorno 7

Puerto Bertrand – (Chile) > La Angostura – (Argentina)

490 Km

Giorno 8

La Angostura – (Argentina) > El Calafate – (Argentina)

310 Km

Giorno 9

El Calafate – (Argentina) > Perito Moreno – (Argentina) El Calafate – (Argentina)

160 Km

Giorno 10

El Calafate – (Argentina) > Parque Nationale Torres del Paine – (Chile)

260 Km

Giorno 11

Parque Nationale Torres del Paine – (Chile) > Punta Arenas – (Chile)

350 Km

Giorno 12

Punta Arenas – (Chile) > Rio Grande – (Argentina)

240 Km

Giorno 13

Rio Grande – (Argentina) > Ushuaia – (Argentina)

220 Km

Giorno 14

Ushuaia – (Argentina) > Cerro Sombrero – (Chile)

420 Km

Giorno 15

Cerro Sombrero – (Chile) > Punta Arenas – (Chile)

220 Km

Giorno 16

Volo di rientro da Punta Arenas

Mappa

MAPPA-PATAGONIA

Prezzi

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

Quota conducente su BMW F700/F800GS: Euro 5790,00;
Quota passeggero: Euro 2990,00;

Supplementi facoltativi:

– camera singola Euro: 990,00
– assicurazione annullamento viaggio: +7% del pacchetto

ATTENZIONE:
Il costo del viaggio viene adeguato a 30 giorni dalla partenza nel caso in cui il valore del dollaro (USD) scenda sotto 1,12 per 1,00 Euro (Rif. Il Sole 24 ore del 27.11.2020), in caso contrario il costo rimane invariato.

LA QUOTA INCLUDE

– 1 motociclo BMW F700/F800GS;
– 1 motociclo extra a disposizione di tutti i piloti in caso di avaria meccanica;
– 15 pernottamenti in camera doppia con colazione;
– 1 assistente italiano dell’organizzazione;
– 1 meccanico;
– assicurazione responsabilità civile;
– traghetti A/R per la Terra del Fuoco;
– mezzo di supporto per il trasporto di bagagli, merci e mezzi in avaria per l’intero viaggio;
– assistenza doganale;
– road book di viaggio;
– gadget RIDERMAP.

 

LA QUOTA NON INCLUDE

– volo A/R;
– assicurazione sanitaria Cile e Argentina (facoltativa*);
– assicurazione danni motociclo (facoltativa**);
– carburante per il proprio mezzo di trasporto;
– pedaggi ed eventuali parcheggi;
– ingressi ai luoghi di interesse;
– mance e bevande;
– tutto quanto non riportato ne “la quota include”.

*E’ possibile richiederla direttamente a RIDERMAP
** E’ possibile stipularla direttamente in loco ma ha costi e franchigie che non meritano.

 

Galleria
FAQ

Qual è la tipologia di sterrato che si incontra durante il viaggio?

Si tratta principalmente di strade bianche, come quelle che si incontrano nelle nostre campagne, ma generalmente molto larghe. Di anno in anno stanno asfaltando a “passi da gigante” in quanto, ad esempio, la Carretera Austral è la principale via di comunicazione Nord-Sud della regione.ntent area

Le moto a noleggio sono sempre le stesse? C'è solo un modello disponibile?

Di anno in anno le moto a nolo variano a seconda della disponibilità; è quasi sempre garantita la disponibilità di BMW F800. Per gli altri modelli si valuta al momento della richiesta di adesione al viaggio.

Cosa significa che c'è una moto di scorta?

Prendiamo a noleggio sempre una moto in più rispetto al numero di partecipanti: la moto sostitutiva viaggia sul mezzo di supporto ed è a disposizione per chi ha avarie meccaniche che impediscono il normale proseguire del viaggio con la moto che gli è stata affidata. Una volta risolto il problema (spesso abbiamo un meccanico al seguito) si riprende la moto “originale”. La moto sostitutiva non è a disposizione per tutti coloro che arrecano danno alla propria per imprudenza e/o imperizia nella guida.

Lascia la tua recensione

Il tuo giudizio è molto importante, lascia una tua recensione, parlaci del viaggio e di come ti sei trovato con RIDERMAP.

Commento *
Nome *
Email *
Valuta questo tour *

Fabrizio

Solo Traveller

Organizzazione del tour impeccabile, prezioso il consiglio di optare per la più bilanciata F 800 GS, un mix perfetto fra asfalto e sterrati, fra alberghi internazionali e fattorie sperdute, fra osterie tipiche e ristoranti più eleganti. Sinceri complimenti all’organizzazione per la capacità di essere presente in ogni momento senza mai creare alcun condizionamento al gruppo. Il tutto condito da panorami mozzafiato e spazi dalle dimensioni sconosciute. Un consiglio: sbrigatevi a partire perché laggiù stanno asfaltando ovunque e fra qualche anno lo stesso viaggio non avrà più lo stesso sapore.

2 Dicembre 2019

DINO

Solo Traveller

La Patagonia! Terra di rara bellezza, dura, selvaggia, ventosa, sconfinata visione a 360 gradi, eppure compresa in una corona di ghiacci. Ti apre il cuore e ti resta dentro, il viaggio di una vita. Dal caldo al ghiaccio, dalla pioggia alla neve e al vento impetuoso… solo chi c’è stato sa cosa voglia dire davvero viaggiare alla fine del mondo! Ecco, andateci, e siate anche voi fortunati come me di condividere quest’emozione con un’allegra brigata e con un Davide, insostituibile amico.

2 Dicembre 2019

Guido

Solo Traveller

Difficile trovare le parole per descrivere questa avventura, non riesco ancora a realizzare di essere finalmente arrivato ad appoggiare le ruote alla Fin del Mundo…attraversando posti a dir poco spettacolari e percorrendo strade che fino a pochi giorni fa avevo visto solo in fotografia. Certo, qualche momento è stato un po’ impegnativo, il “viento” soprattutto ci ha fatto soffrire, ma la buona compagnia e l’ottima organizzazione hanno fatto sembrare tutto più facile. Voglio anche elogiare Davide dimostratosi sempre all’altezza della situazione. Grazie a tutti gli amici compagni di viaggio, con la speranza di rivederci presto “sulla strada”.

2 Dicembre 2019

Anna e Gil

Solo Traveller

Viaggio indimenticabile !! Descrivere le tantissime, straordinarie emozioni di questa esperienza in poche righe è difficile…..Ci associamo volentieri ai commenti entusiastici dei nostri cari e simpatici compagni di avventura, certi che ogni uno di noi porterà nel proprio cuore la bellezza, il fascino di quelle terre e l’orgoglio di averle attraversate con la moto. L’organizzazione ha confermato, ancora una volta, una professionalità e una serietà che promuoviamo a pieni voti. Riserviamo un ringraziamento davvero speciale a Davide.

2 Dicembre 2019

Roberto

Solo Traveller

Un percorso di grande impatto per il territorio visitato, curato dall’organizzazione nei minimi dettagli e reso ancor più gradevole da compagni di viaggio abituati a “stare in moto”. Essendo solito viaggiare da solo, avevo timore di vedere limitata la mia voglia di libertà. Niente di tutto questo! La formula organizzativa adottata si è rivelata azzeccata, garantendo una presenza discreta ma tempestiva al bisogno. Se a tutto questo si aggiungono simpatia e professionalità nel disbrigo delle frequenti pratiche doganali, a me non è restato altro che godermi la guida e gli incantevoli paesaggi. Grazie e… alla prossima!

2 Dicembre 2019